Quota utile esente da tassazione per il 2017 (Gewinnfreibetrag): è opportuno un calcolo previsionale!

Per ottimizzare la quota utile esente da tassazione per il 2017 si raccomanda di effettuare eventualmente un ulteriore investimento entro la fine dell'anno. In tal caso per la pianificazione può essere utile un calcolo previsionale.

Le persone e i soci di società di persone (come per es. di una s.n.c. o di una s.a.s.) che sono persone fisiche nel calcolo dei propri redditi per attività economiche commerciali (agricoltura e silvicoltura, attività artigianali, attività indipendenti) possono usufruire di una diminuzione dell'utile per investimenti effettuati e risparmiare in tal modo delle imposte.
L'importo deducibile dipende dall'ammontare dell'utile. Per i primi Euro 175.000 ammonta al 13% degli investimenti, per i seguenti Euro 175.000 al 7% e per i seguenti Euro 230.000 al 4,5%. In totale si può diminuire l'utile di un importo massimo di Euro 45.350 in un esercizio.

Per un utile fino ad Euro 30.000 spetta l'esenzione dalle imposte di base per il 13% di tale utile – pertanto per un massimo di Euro 3.900 senza la necessità di fare investimenti.

Quota utile esente da tassazione in presenza di investimenti

Se l'utile supera l'importo di Euro 30.000, si può diminuire ulteriormente l'utile oltre l’importo di base mediante effettuazione di nuovi investimenti. Tali investimenti devono venir effettuati per determinati beni strumentali. E' presupposto che nell'esercizio in cui si vuole usufruire della quota utile esente da tassazione in presenza di investimenti effettuati si devono acquisire determinati beni ammortizzabili oppure determinati titoli.

Se nel 2017 non sono ancora stati effettuati degli investimenti nell'attivo per un ammontare corrispondente, si possono acquisire dei beni ammortizzabili oppure dei titoli entro la fine dell'anno 2017. Per esercizi con un giorno di chiusura del bilancio dopo il 31.12.2016 si possono investire anche in altri titoli – probabilmente più redditizi, e non solo in titoli edilizi. Come base per la decisione dell'investimento si raccomanda di provvedere ad un calcolo previsionale dell'utile da aspettarsi.

Mentre l'esenzione dalle imposte di base spetta ex lege e viene sempre riconosciuta, la quota utile esente da tassazione in presenza di investimenti deve venir richiesta nella dichiarazione dei redditi. Siamo a Vostra disposizione per domande riguardanti i beni agevolati così come per la stesura del calcolo previsionale!

Copyright 2017 © Contax WirtschaftstreuhandgmbH - riproduzione riservata
 
compilato il 9.11.2017
Share
 

Altre news di CONTAX