Transfer price: fonti normative in Austria

Non esiste in Austria una legislazione specifica in materia di prezzi di trasferimento assimilabile alla legislazione esistente come ad esempio in Germania. Le leggi locali fanno riferimento ad una normativa di carattere generale e una prassi che per rimando si ricollega alle linee guida dei prezzi di trasferimento dell’OCSE.

Esistono nella prassi tributaria austriaca dal 28 ottobre 2010 le linee guida specifiche per il mercato austriaco (VPR 2010, Verrechnungspreisrichtlinien 2010).

Un riferimento di base è costituito dall’art. 9 della Convenzione contro le doppie imposizioni del modello OCSE, in cui viene posta l’attenzione ai rapporti tra imprese associate. Se le loro relazioni commerciali e finanziarie non vengono realizzate a condizioni normali di libero mercato con conseguente spostamento di utili da un’impresa all’altra, può intervenire una correzione in quella impresa in cui diversi utili sarebbero stati realizzati in presenza di condizioni normali di libero mercato, così che le minori tasse pagate in uno stato vengono corrette con le tasse dovute nell’altro stato.

La normativa interna prevede degli obblighi generali di tenuta delle scritture e documentazione, che valgono in termini generali per tutte le imprese e possono, senza puntuali specificazioni, essere estese alla materia di transfer price. Altresì sussiste sempre in termini generali in presenza di transazioni transnazionali un maggior obbligo di collaborazione.

Le linee guida locali in materia di prezzi di trasferimento costituiscono di fatto una raccolta di interpelli in materia di fiscalità internazionale rilasciati dal ministero delle finanze austriache nel corso degli ultimi vent’anni.
Mancando una normativa specifica non vi sono sanzioni fiscali in materia di transfer price.

Per maggiori informazioni e specifica consulenza potete rivolgerVi ai nostri esperti fiscali.

Copyright 2014 © Contax WirtschaftstruehandgmbH - riproduzione riservata

 
compilato il 3.3.2014
Share
 

Altre news di CONTAX

L’EURO ritenuta scade alla fine del 2016

La legge austriaca sull’EURO ritenuta cessa di avere effetto dopo il 31 dicembre 2016. A partire dal 1 gennaio 2017 l’EURO ritenuta non verrà più trattenuta.

Interessi ...