Coronavirus (COVID-19) -"Cassa integrazione austriaca" - Kurzarbeit - in concomitanza con l'emergenza Coronavirus in Austria - AGGIORNAMENTO del 17.3.2020

Il presente lavoro aggiorna e riprende quanto più fedelmente possibile la seconda informativa del Ministero Federale del Lavoro, della Famiglia e della Gioventù austriaco del 17 marzo 2020 ore 14:00 in materia di “Cassa integrazione” rispetto la normativa austriaca. Le modifiche sono evidenziate in grassetto e corsivo.

Lavoro a orario ridotto termine - Kürzarbeit - "cassa integrazione"

Domande frequenti

Fonte: L'informazione del Ministero Federale del Lavoro, della Famiglia e della Gioventù

INDICE

  1. Cos'è il "Corona - lavoro a orario ridotto"?
  2. Qual è l'obiettivo del lavoro a orario ridotto?
  3. È possibile il lavoro a tempo ridotto per tutte le aziende?
  4. Quali sono i passi da compiere se un'azienda pianifica il lavoro a tempo ridotto?
  5. Come è possibile il contatto iniziale con l'AMS (ufficio del lavoro austriaco) ?
  6. Quali informazioni sono richieste dall'AMS (ufficio del lavoro austriaco)?
  7. Può l'orario di lavoro essere ridotto a 0 ore?
  8. Il dipendente deve consumare tutte le sue ferie e il suo credito di tempo?
  9. Quanto denaro riceve il dipendente? Quali sono i tassi di sostituzione netti?
  10. Il datore di lavoro deve ancora pagare i contributi previdenziali?
  11. Quanto velocemente si può concordare il modello di lavoro a orario ridotto?
  12. Quanto dura il periodo di supporto con l'orario a orario ridotto?
  13. Il datore di lavoro può licenziare i dipendenti durante il lavoro a orario ridotto? Per quanto tempo il datore di lavoro deve trattenere i dipendenti dopo un periodo di lavoro a orario ridotto?
  14. Ricevo anche aiuti per la tredicesima e quattordicesima?
  15. Come e quando viene effettuato i rimborso?
Le seguenti osservazioni si riferiscono agli accordi conclusi tra le parti sociali. Le domande di lavoro a orario ridotto presentate saranno trattate immediatamente. L'AMS sta lavorando a fondo sulla necessaria conversione tecnica dal precedente modello di lavoro a orario ridotto al nuovo modello.

1. Cos'è il "Corona - lavoro a orario ridotto"?
  • Una nuova forma semplificata di lavoro a orario ridotto
  • Provvisoriamente per sei mesi
2. Qual è l'obiettivo del lavoro a orario ridotto?
  • mantenimento dei posti di lavoro
  • preservare la liquidità delle imprese
  • assicurare il mantenimento di dipendenti qualificati
3. È possibile il lavoro a orartio ridotto per tutte le aziende?
Il lavoro a orario ridotto termine è possibile per le aziende, indipendentemente dalle loro dimensioni e dal settore in cui operano.

4. Quali sono i passi da compiere se un'azienda pianifica il lavoro a tempo ridotto?

  • fase 1: Ottenere informazioni da AMS o WKO (camera regionale) o
  • sindacati;consultazioni con il consiglio di fabbrica (Beirat), se disponibile, altrimenti con
  • dipendenti
  • fase 2: I seguenti documenti devono essere compilati dal datore di lavoro o dal di concludere accordi correlati:
a. Dal datore di lavoro e dal consiglio di fabbrica (in assenza di un consiglio di fabbrica da tutti i lavoratori interessati) firmato
i. "accordo tra le parti sociali (camera di commercio e sindacato) - accordo aziendale" o
ii. "accordo tra le parti sociali (camera di commercio e sindacato) - accordo individuale".
ancora senza la firma delle parti sociali:
b. Modulo di richiesta AMS (specifico Corona)
c. Giustificazione delle difficoltà economiche (riferimento a Corona e limitazioni oggettive stabilite)
  • Fase 3: trasmissione di questi documenti da parte del datore di lavoro all'AMS (tramite conto eAMS o e-mail)
5. Come è possibile il contatto iniziale con l'AMS (ufficio del lavoro austriaco)?
Il contatto iniziale con l'AMS può avvenire per e-mail o per telefono.

6. Quali informazioni sono richieste dall'AMS (ufficio del lavoro austriaco)?
  • Numero esatto di dipendenti
  • Durata prevista del lavoro a orario ridotto
  • Numero di dipendenti interessati dal lavoro a orario ridotto
  • Reddito medio nei rispettivi gruppi di reddito
  • Riduzione massima pianificata delle ore di lavoro
7. Può l'orario di lavoro essere ridotto a 0 ore?
  • Durante l'intero periodo di riferimento per l'orario di lavoro ridotto, l'orario di lavoro può essere ridotto al massimo del 90%. In questo modo si riducono anche i costi salariali fino al 90%.
  • Tuttavia, possono essere concordati anche periodi più lunghi con un orario di lavoro settimanale di 0 ore. La riduzione dell'orario di lavoro deve essere ottenuta solo in media. Esempio: lavoro a breve termine 6 settimane; 5 settimane 0% di tempo di lavoro, 1 settimana 60%.
  • Il periodo di riferimento per l'orario di lavoro ridotto non può essere più lungo del periodo di orario di lavoro ridotto approvato.
8. Il dipendente deve consumare tutte le sue ferie e il suo credito di tempo?
  • Nel caso periodo di lavoro orario ridotto cosiddetto Corona, i dipendenti devono consumare l'intero diritto alle ferie degli anni di ferie precedenti e l'intero credito di tempo in accordo con il datore di lavoro.
  • Se il lavoro a orario ridotto viene prolungato oltre i tre mesi, devono essere consumate altre tre settimane di ferie.
  • Il pagamento delle ferie è calcolato sulla base della retribuzione prima del lavoro a orario ridotto ed è a carico del datore di lavoro.
9. Quanto denaro riceve il dipendente? Quali sono i tassi di sostituzione netti?
L'indennità per lavoro a orario ridotto dell'AMS è calcolata sulla retribuzione netta del dipendente prima dell'orario di lavoro ridotto e garantisce un reddito minimo:
  • Fino a EUR 1.700 retribuzione lorda, la retribuzione ammonta al 90% della precedente retribuzione netta.
  • Fino a EUR 2.685 retribuzione lorda, la retribuzione ammonta all'85% della precedente retribuzione netta.
  • Fino a EUR 5.370 retribuzione lorda, la retribuzione ammonta all'80% della precedente retribuzione netta.
Per i redditi fino al massimale della base contributiva (EUR 5.370), l'AMS rimborsa al datore di lavoro i costi aggiuntivi derivanti rispetto all'orario di lavoro effettivo, ma non per la parte di reddito superiore.

10. Il datore di lavoro deve ancora pagare i contributi previdenziali?
Le tariffe forfettarie AMS includono anche i contributi previdenziali pro rata. I contributi previdenziali del datore di lavoro si basano sulla retribuzione prima del lavoro a orario ridotto. Secondo il nuovo modello di lavoro a orario ridotto, questi contributi maggiorati vengono pagati anche dall'AMS a partire dal primo mese.

11. Quanto velocemente si può concordare il modello di lavoro a orario ridotto?
Le parti sociali hanno promesso di consentire un accordo tra le parti sociali e l'azienda entro 48 ore dalla conclusione dei colloqui a livello aziendale (esistenza di un accordo aziendale / accordo individuale pronto per la firma).

12. Quanto dura il periodo di supporto con l'orario a orario ridotto?
Inizialmente tre mesi, ma il modello può essere prolungato di altri tre mesi se necessario.

13. Il datore di lavoro può licenziare i dipendenti durante il lavoro a orario ridotto? Per quanto tempo il datore di lavoro deve trattenere i dipendenti dopo un periodo di lavoro a orario ridotto?
Secondo l'accordo tra le parti sociali, il datore di lavoro è obbligato a mantenere il numero di dipendenti durante il lavoro a orario ridotto e fino a un mese dopo la fine del lavoro a orario ridotto. In particolari circostanze, devono essere condotte trattative per il decadimento del periodo di mantenimento della forza lavoro.

14. Ricevo anche aiuti per la tredicesima e quattordicesima?

Le tariffe forfettarie dell'AMS sono ricompresi anche la tredicesima e quattordicesima.

15. Come e quando viene effettuato i rimborso?
Per i dipendenti che si avvalgono del lavoro a orario ridotto, entro il 28 del mese successivo deve essere presentata una busta paga per ogni mese. L'indennità per lavoro a orario ridotto viene corrisposta successivamente per ogni mese dopo la presentazione e il controllo della conteggi sugli stipendi.
 
compilato il 17.3.2020
Share
 

Altre news di CONTAX

UPDATE lavoro a orario ridotto fase 5

Il lavoro a orario ridotto ovvero “Corona Kurzarbeit” sarà prolungato da luglio 2021 a giugno 2022 con un periodo massimo di sei mesi per ogni singolo progetto. In questa quinta fase si distingue tra ...

Finanziamenti infragruppo

Le nuove linee guida sui prezzi di trasferimento in corso di approvazione (Entwurf Verrechnungspreisrichtlinien 2020 ovvero VPR 2020) tra l’altro forniscono dei chiarimenti sulle varie tipologie di ...