Coronavirus (COVID-19) -"Cassa integrazione austriaca" - Kurzarbeit - in concomitanza con l'emergenza Coronavirus in Austria - AGGIORNAMENTO del 17.3.2020

Il presente lavoro aggiorna e riprende quanto più fedelmente possibile la seconda informativa del Ministero Federale del Lavoro, della Famiglia e della Gioventù austriaco del 17 marzo 2020 ore 14:00 in materia di “Cassa integrazione” rispetto la normativa austriaca. Le modifiche sono evidenziate in grassetto e corsivo.

Lavoro a orario ridotto termine - Kürzarbeit - "cassa integrazione"

Domande frequenti

Fonte: L'informazione del Ministero Federale del Lavoro, della Famiglia e della Gioventù

INDICE

  1. Cos'è il "Corona - lavoro a orario ridotto"?
  2. Qual è l'obiettivo del lavoro a orario ridotto?
  3. È possibile il lavoro a tempo ridotto per tutte le aziende?
  4. Quali sono i passi da compiere se un'azienda pianifica il lavoro a tempo ridotto?
  5. Come è possibile il contatto iniziale con l'AMS (ufficio del lavoro austriaco) ?
  6. Quali informazioni sono richieste dall'AMS (ufficio del lavoro austriaco)?
  7. Può l'orario di lavoro essere ridotto a 0 ore?
  8. Il dipendente deve consumare tutte le sue ferie e il suo credito di tempo?
  9. Quanto denaro riceve il dipendente? Quali sono i tassi di sostituzione netti?
  10. Il datore di lavoro deve ancora pagare i contributi previdenziali?
  11. Quanto velocemente si può concordare il modello di lavoro a orario ridotto?
  12. Quanto dura il periodo di supporto con l'orario a orario ridotto?
  13. Il datore di lavoro può licenziare i dipendenti durante il lavoro a orario ridotto? Per quanto tempo il datore di lavoro deve trattenere i dipendenti dopo un periodo di lavoro a orario ridotto?
  14. Ricevo anche aiuti per la tredicesima e quattordicesima?
  15. Come e quando viene effettuato i rimborso?
Le seguenti osservazioni si riferiscono agli accordi conclusi tra le parti sociali. Le domande di lavoro a orario ridotto presentate saranno trattate immediatamente. L'AMS sta lavorando a fondo sulla necessaria conversione tecnica dal precedente modello di lavoro a orario ridotto al nuovo modello.

1. Cos'è il "Corona - lavoro a orario ridotto"?
  • Una nuova forma semplificata di lavoro a orario ridotto
  • Provvisoriamente per sei mesi
2. Qual è l'obiettivo del lavoro a orario ridotto?
  • mantenimento dei posti di lavoro
  • preservare la liquidità delle imprese
  • assicurare il mantenimento di dipendenti qualificati
3. È possibile il lavoro a orartio ridotto per tutte le aziende?
Il lavoro a orario ridotto termine è possibile per le aziende, indipendentemente dalle loro dimensioni e dal settore in cui operano.

4. Quali sono i passi da compiere se un'azienda pianifica il lavoro a tempo ridotto?

  • fase 1: Ottenere informazioni da AMS o WKO (camera regionale) o
  • sindacati;consultazioni con il consiglio di fabbrica (Beirat), se disponibile, altrimenti con
  • dipendenti
  • fase 2: I seguenti documenti devono essere compilati dal datore di lavoro o dal di concludere accordi correlati:
a. Dal datore di lavoro e dal consiglio di fabbrica (in assenza di un consiglio di fabbrica da tutti i lavoratori interessati) firmato
i. "accordo tra le parti sociali (camera di commercio e sindacato) - accordo aziendale" o
ii. "accordo tra le parti sociali (camera di commercio e sindacato) - accordo individuale".
ancora senza la firma delle parti sociali:
b. Modulo di richiesta AMS (specifico Corona)
c. Giustificazione delle difficoltà economiche (riferimento a Corona e limitazioni oggettive stabilite)
  • Fase 3: trasmissione di questi documenti da parte del datore di lavoro all'AMS (tramite conto eAMS o e-mail)
5. Come è possibile il contatto iniziale con l'AMS (ufficio del lavoro austriaco)?
Il contatto iniziale con l'AMS può avvenire per e-mail o per telefono.

6. Quali informazioni sono richieste dall'AMS (ufficio del lavoro austriaco)?
  • Numero esatto di dipendenti
  • Durata prevista del lavoro a orario ridotto
  • Numero di dipendenti interessati dal lavoro a orario ridotto
  • Reddito medio nei rispettivi gruppi di reddito
  • Riduzione massima pianificata delle ore di lavoro
7. Può l'orario di lavoro essere ridotto a 0 ore?
  • Durante l'intero periodo di riferimento per l'orario di lavoro ridotto, l'orario di lavoro può essere ridotto al massimo del 90%. In questo modo si riducono anche i costi salariali fino al 90%.
  • Tuttavia, possono essere concordati anche periodi più lunghi con un orario di lavoro settimanale di 0 ore. La riduzione dell'orario di lavoro deve essere ottenuta solo in media. Esempio: lavoro a breve termine 6 settimane; 5 settimane 0% di tempo di lavoro, 1 settimana 60%.
  • Il periodo di riferimento per l'orario di lavoro ridotto non può essere più lungo del periodo di orario di lavoro ridotto approvato.
8. Il dipendente deve consumare tutte le sue ferie e il suo credito di tempo?
  • Nel caso periodo di lavoro orario ridotto cosiddetto Corona, i dipendenti devono consumare l'intero diritto alle ferie degli anni di ferie precedenti e l'intero credito di tempo in accordo con il datore di lavoro.
  • Se il lavoro a orario ridotto viene prolungato oltre i tre mesi, devono essere consumate altre tre settimane di ferie.
  • Il pagamento delle ferie è calcolato sulla base della retribuzione prima del lavoro a orario ridotto ed è a carico del datore di lavoro.
9. Quanto denaro riceve il dipendente? Quali sono i tassi di sostituzione netti?
L'indennità per lavoro a orario ridotto dell'AMS è calcolata sulla retribuzione netta del dipendente prima dell'orario di lavoro ridotto e garantisce un reddito minimo:
  • Fino a EUR 1.700 retribuzione lorda, la retribuzione ammonta al 90% della precedente retribuzione netta.
  • Fino a EUR 2.685 retribuzione lorda, la retribuzione ammonta all'85% della precedente retribuzione netta.
  • Fino a EUR 5.370 retribuzione lorda, la retribuzione ammonta all'80% della precedente retribuzione netta.
Per i redditi fino al massimale della base contributiva (EUR 5.370), l'AMS rimborsa al datore di lavoro i costi aggiuntivi derivanti rispetto all'orario di lavoro effettivo, ma non per la parte di reddito superiore.

10. Il datore di lavoro deve ancora pagare i contributi previdenziali?
Le tariffe forfettarie AMS includono anche i contributi previdenziali pro rata. I contributi previdenziali del datore di lavoro si basano sulla retribuzione prima del lavoro a orario ridotto. Secondo il nuovo modello di lavoro a orario ridotto, questi contributi maggiorati vengono pagati anche dall'AMS a partire dal primo mese.

11. Quanto velocemente si può concordare il modello di lavoro a orario ridotto?
Le parti sociali hanno promesso di consentire un accordo tra le parti sociali e l'azienda entro 48 ore dalla conclusione dei colloqui a livello aziendale (esistenza di un accordo aziendale / accordo individuale pronto per la firma).

12. Quanto dura il periodo di supporto con l'orario a orario ridotto?
Inizialmente tre mesi, ma il modello può essere prolungato di altri tre mesi se necessario.

13. Il datore di lavoro può licenziare i dipendenti durante il lavoro a orario ridotto? Per quanto tempo il datore di lavoro deve trattenere i dipendenti dopo un periodo di lavoro a orario ridotto?
Secondo l'accordo tra le parti sociali, il datore di lavoro è obbligato a mantenere il numero di dipendenti durante il lavoro a orario ridotto e fino a un mese dopo la fine del lavoro a orario ridotto. In particolari circostanze, devono essere condotte trattative per il decadimento del periodo di mantenimento della forza lavoro.

14. Ricevo anche aiuti per la tredicesima e quattordicesima?

Le tariffe forfettarie dell'AMS sono ricompresi anche la tredicesima e quattordicesima.

15. Come e quando viene effettuato i rimborso?
Per i dipendenti che si avvalgono del lavoro a orario ridotto, entro il 28 del mese successivo deve essere presentata una busta paga per ogni mese. L'indennità per lavoro a orario ridotto viene corrisposta successivamente per ogni mese dopo la presentazione e il controllo della conteggi sugli stipendi.
 
compilato il 17.3.2020
Share
 

Altre news di CONTAX

UPDATE PER IL LOCKDOWN

LAVORO AD ORARIO RIDOTTO: l’ufficio del lavoro lavoro austriaco (AMS) informa, che domande con un inizio durante il periodo del lockdown ...