SACE SIMEST per progetti all’interno della UE: misure per gli studi di fattibilità in paesi esteri

A partire dal 6 agosto sono stati estesi ai paesi UE e quindi anche all’Austria i finanziamenti agevolati a regime “de minimis” SIMEST in particolare per gli studi di fattibilità in paesi esteri. Qui di seguito una sintesi:

A quali imprese si rivolge il finanziamento?
Questo finanziamento agevolato può essere richiesto da tutte le imprese con sede legale in Italia, qualora abbiano depositato presso il Registro delle imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Quali sono le iniziative finanziabili?
Lo scopo di questo finanziamento è di facilitare gli studi di fattibilità collegati ad investimenti presso Paesi esteri. Lo studio deve riguardare lo stesso settore di attività dell’impresa richiedente o del suo Gruppo di appartenenza.
Le spese finanziabili sono:
  • viaggi, soggiorni e indennità di trasferta del personale interno adibito all’iniziativa finanziata;
  • retribuzioni del personale interno adibito allo studio di fattibilità riconosciute nella misura massima del 15% del totale dell’importo delle spese ammesse e rendicontate.
  • compensi per il personale esterno documentati da specifico contratto (lettera di incarico/accettazione). Sono escluse le spese per consulenze relative alla predisposizione della domanda e alle fasi successive.

Come funziona il finanziamento?
Il finanziamento copre fino al 100% delle spese con un importo fi finanziamento pari ad:
  • Euro 200.000 per studi collegati ad investimenti commerciali; o
  • Euro 350.000 per studi collegati ad invesimenti produttivi.
In ogni caso, l’importo del finanziamento non potrà eccedere il 15% del fatturato medio dell’ultimo biennio. Fino al 40% del finanziamento concesso può essere richiesto a fondo perduto fino ad un massimo di EURO 100.000.
In caso di pluralità di finanziamenti l’esposizione dell’impresa richiedente verso il Fondo 394/81 non potrà eccedere il 50% del fatturato medio dell’ultimo biennio.

La durata del finanziamento è di quattro anni, di cui uno di pre-ammortamento e tre di ammortamento. Nell’anno di pre-ammortamento l’azienda finanziata dovrà corrispondere solo gli interessi a tasso agevolato (attualmente 0,083% p.a.), negli anni di ammortamento saranno dovuti il rimborso del capitale e gli interessi a tasso agevolato. Le rate verranno calcolate con il metodo italiano, ovvero saranno variabili con quota capitale costante.

Qui di seguito il link diretto sul sito Sace Simest in cui troverete informazioni dettagliate.

Il finanziamento mi interessa, cosa fare?

Gli esperti di Contax sono a vostra disposizione per accompagnarvi nelle procedure per ottenere il finanziamento e darvi la migliore consulenza per l’affermazione della vostra azienda nel mercato austriaco.

Il team CONTAX e il dottor Franco Macoratti in cooperazione con Classnet sono a vostra disposizione per supportarvi nel Vostro progetto di internazionalizzazione in Austria.
 
compilato il 25.9.2020
Share
 

Altre news di CONTAX

UPDATE PER IL LOCKDOWN

LAVORO AD ORARIO RIDOTTO: l’ufficio del lavoro lavoro austriaco (AMS) informa, che domande con un inizio durante il periodo del lockdown ...