Modernizzazione della procedura di rimborso delle ritenute alla fonte austriache

La legge di bilancio 2018 ha reso più agevole ed attuale la procedura di rimborso delle ritenute alla fonte austriache.

La procedura del rimborso delle ritenute alla fonte - sull’imposta sui redditi di capitale, sulle ritenute sui dipendenti, più in generale ritenuta alla fonte ai sensi dell'articolo 99 EStG – è stata modernizzata con la legge del bilancio 2018. Per accelerare la procedura e renderla più efficiente, sarà introdotto una sorta di procedura telematica di pre-notifica che precederà la domanda attuale. Secondo l'attuale disegno di legge, la preregistrazione elettronica dovrebbe essere applicabile solo nell’anno successivo al pagamento dell'imposta alla fonte. La domanda effettiva può essere presentata solo successivamente.

Il legislatore risponde così all’urgente necessità di modernizzare e semplificare le procedure di riscossione e di rimborso delle ritenute alla fonte. L'elaborazione elettronica non è attualmente possibile, ad esempio, per l'imposta alla fonte. Inoltre, non è possibile indicare il beneficiario della ritenuta alla fonte, il che comporta ripetutamente richieste di rimborso supplementari che richiedono molto tempo. Tuttavia, le modifiche previste in materia di rimborso non rendono le cose più facili o addirittura sono più complicate per i richiedenti stranieri. Finora era possibile presentare una domanda già nell'anno del versamento delle imposte.


Copyright 2018 © Contax WirtschaftstreuhandgmbH - riproduzione riservata
 
compilato il 25.10.2018
Share
 

Altre news di CONTAX